iniziative

Il nostro osservatorio

La finestra sulla società a cura di Fondazione Conad Ets in collaborazione con IPSOS.

Dati


Fondazione Conad Ets, in collaborazione con IPSOS, ha inaugurato l'Osservatorio attraverso dati, approfondimenti e statistiche relative alla sostenibilità che possono aiutare a comprendere meglio le sfaccettature della società, in Italia come in altri Paesi nel resto del mondo.

Con l'obiettivo di essere vicini alle persone e individuare bisogni emergenti per supportare al meglio le Comunità in cui Conad opera.

Dati

Archivio relativo agli articoli sull'analisi dei dati dell’Osservatorio 

What Worries the World?

“What Worries the World?” è una ricerca di Ipsos che ogni mese riporta i risultati di un’indagine, condotta su un campione online di 18mila persone provenienti da 26 diversi Paesi, su ciò che maggiormente preoccupa i cittadini della propria nazione.

Violenza di genere: a che punto siamo?

La risposta in una ricerca Ipsos realizzata in collaborazione con Hella Network e WeWorld: un prezioso osservatorio che racconta i numeri della discriminazione, delle micro-aggressioni e della violenza sulle donne nella vita privata e professionale. Secondo quanto emerge dai dati, negli ultimi anni è cresciuto in modo importante il tasso di femminicidi compiuti da persone vicine alla vittima.

“Ogni individuo ha il potere di fare del mondo un posto migliore e solo comprendendo ciò che accade possiamo renderlo tale”

Rassegna


In questo spazio, Fondazione Conad Ets seleziona a cadenza settimanale alcuni articoli pubblicati in Italia e all'estero che possono costituire un importante spunto di riflessione per le attività di sostenibilità ambientale e sociale su cui la Fondazione si impegna ogni giorno per supportare le Comunità di riferimento.

Rassegna

Archivio relativo agli articoli della rassegna

markus-spiske-dYZumbs8f_E-unsplash.jpg

Se vogliamo avere un futuro dobbiamo contrastare il cambiamento climatico

Una proposta innovativa per contrastare i cambiamenti climatici: il Primo Ministro della Repubblica di Vanuatu Bob Loughman Weibur propone di riconoscere legalmente, a livello internazionale, il diritto delle generazioni future a vivere in un mondo meno esposto agli effetti disastrosi dell’inquinamento.

kelsey-chance-ZrhtQyGFG6s-unsplash.jpg

Come le famiglie possono sprecare meno cibo

L’analisi dei consumi per abbattere gli sprechi alimentari dei consumatori. Una nuova frontiera che in USA ha già dato i primi effetti: funzionerebbe in Italia? O è meglio rispolverare le abitudini della nonna sul riciclo degli scarti alimentari?

spesa.png

I supermercati semplificano le etichette con la data per ridurre lo spreco di cibo

La lotta allo spreco alimentare passa anche dall’etichetta? È quanto stanno facendo alcuni retailer inglesi, semplificando le diciture in merito alla data di scadenza. C’è da chiedersi se sia un’operazione di marketing o un’azione utile a far consumare cibo ancora in buono stato di conservazione.

jeroen-van-de-water-aQOzmgcT6sI-unsplash.jpg

Una comunità di Barcellona a energia solare

In Spagna è stato realizzato un progetto pilota per la creazione di una comunità alimentata completamente a energia solare, grazie a una collaborazione tra Cittadini e Istituzioni: una nuova frontiera della transizione energetica che potrebbe aiutarci a raggiungere neutralità carbonica.

christina-wocintechchat-com-faEfWCdOKIg-unsplash.jpg

Diversity&Inclusion nelle aziende

Sempre più manager a livello internazionale considerano le tematiche di Diversity & Inclusion una priorità per la propria azienda. Uno stimolo a riflettere su quale sia la percezione di queste tematiche presso le piccole e medie imprese italiane.

jacopo-maia--gOUx23DNks-unsplash.jpg

Donare e riciclare gli scarti alimentari

Lo Stato di New York in prima linea contro lo spreco alimentare. Focus su un esperimento che rappresenta un altro passo significativo verso una responsabilità estesa degli operatori su questo fronte.

israel-andrade-YI_9SivVt_s-unsplash.jpg

L'inaccessibilità dei luoghi di lavoro

Anche nella patria che si fa paladina dell’inclusione sociale, gli USA, il tasso di disoccupazione delle persone con disabilità è ancora il doppio rispetto alla media generale. Uno stimolo a riflettere su quali correttivi possono essere messi in atto per rendere il processo di selezione del personale sempre più inclusivo sul fronte della neurodiversità.

rob-maxwell-6Xb0-zJM_lU-unsplash.jpg

La Spagna e la nuova regole sulle doggy bag

Lo spreco alimentare può essere combattuto per legge? È quanto vuole fare la Spagna, dove è stato presentato un disegno di legge secondo il quale bar e supermercati dovrebbero collaborare con le banche alimentari e tenere un registro degli sprechi. È una prospettiva applicabile anche al mercato italiano o è più efficace affidarsi alla responsabilità sociale delle imprese, grandi e piccole? Il dibattito è aperto.